Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai L’urina per ricaricare lo smartphone!
formats

L’urina per ricaricare lo smartphone!

Pubblicato il 23/07/2013 in Fai, Usi

La tecnologia sta facendo passi da gigante anche nella ricerca di “fonti alternative” di energia.
Gli smartphone in commercio sono sempre più avanzati e performanti ma continuano ad avere il problema della scarsa autonomia, soprattutto se utilizzati intensamente.
Un gruppo di scienziati di Bristol in Inghilterra ha pensato di sviluppare le potenzialità di una fonte di energia inesauribile e sempre a portata di mano: l’urina! Il Dottor Ioannis Ieropoulos, un ingegnere dei Bristol Robotics Laboratory all’Università del West England ha lavorato su questo interessante progetto insieme ai colleghi della Bristol University. In breve il team inglese è riuscito a trasformare i rifiuti umani in energia. Il professore ha dichiarato: “Nessuno ha mai sfruttato il potere dell’urina per ricaricare il cellulare”. Una serie di celle a combustibile e tubi che pompano l’urina sviluppano un processo che, scomponendo la pipì nei vari componenti chimici, produce elettroni. Questi elettroni vengono accumulati in un apposito dispositivo. Il modello attuale è molto grande e costoso ma forse in futuro potrebbero arrivare le versione portatili di questo innovativo “caricabatterie”.
Eh già, la natura continua a fornire davvero la fonte di energia più inesauribile che c’è.
Parlate e navigate molto con il vostro smartphone? Bene, bevete tanta acqua!

Ioannis Ieropoulos

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn