Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Un cavoletto di Bruxelles spinto su per la montagna con il naso!
formats

Un cavoletto di Bruxelles spinto su per la montagna con il naso!

Pubblicato il 15/04/2015 in Fai

Si, avete letto bene, un uomo ha compiuto davvero l’impresa di spingere su per una montagna un cavoletto di Bruxelles con l’uso del solo naso.
Il suo nome è Stuart Kettel, inglese di 49 anni, e ha spinto il cavoletto in questione fino alla cima del monte Snowdon, la vetta più alta del Galles.
Il fine dell’impresa era benefico (raccogliere donazioni per una Fondazione che promuove importanti ricerche in campo medico) ma ha davvero un che di buffo.
Per compiere la missione ci sono voluti quattro giorni, durante i quali Stuart era in una posizione scomodissima da cui spingeva il cavoletto. Al termine della scalata, l’uomo aveva ferite alle mani e alle ginocchia, oltre a comprensibili dolori a schiena e collo.
Una notazione: ovviamente i cavoletti si usuravano durante il percorso, e diversi vegetali sono stati sostituiti perché ad un certo punto non erano più in grado di… rotolare!
Kettel non è nuovo a imprese bizzarre: tra le sue più improbabili missioni aveva corso l’equivalente di sette maratone in una grande ruota per criceti!

Stuart Kettell spinge cavoletto su per la montagna

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn