Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Ma anche Ken è vestito come Gesù e i santi più famosi…
formats

Ma anche Ken è vestito come Gesù e i santi più famosi…

Pubblicato il 21/10/2014 in Fai, Giochi

Naturalmente non poteva mancare un Ken vestito da Gesù accanto alla Barbie Madonna!
Si, perché i due artisti argentini creatori delle versioni di Barbie abbigliata come le più celebri divinità, non potevano non affiancarle lo storico fidanzato Ken in versione santo o Gesù.
E così ecco arrivare un Ken-Gesù Cristo con tanto di crocifisso..

Ken-Gesu Cristo

Un Ken-Sacro Cuore di Gesù.

Ken-Sacro Cuore-di Gesu

Ma anche un Ken-San Sebastiano, legato a un tronco e trafitto dalle frecce.

Ken San Sebastiano

Un Ken-San Rocco col suo cagnolino.

Ken-San Rocco

Un Ken-San Giorgio a cavallo del suo destriero intento a uccidere il drago.

ken-san-giorgio

Un Ken-San Gaetano.

ken-san-gaetano

E perfino un Ken San Espedito.

ken-san-espedito

Ma c’è spazio anche per un Ken-Buddha!

Ben-Buddha

E infine, uscendo un può fuori dal seminato, ecco a voi un Ken vestito da Gauchito Gil, leggendario personaggio della cultura popolare argentina non riconosciuto dalla chiesa cattolica, il cui culto è diffuso in Argentina e Paraguay.

Ken-Gauchito Gil

C’è da dire che i “modellini” ispirati alla religione hanno suscitato un inevitabile strascico di polemiche indirizzate agli artisti che hanno ideato le bamboline.
“La religione è davvero così di plastica che si può ridurre la devozione a oggettistica?” ha tuonato un editoriale dei Sir, il Servizio di Informazione Religiosa che condanna l’opera dei due artisti argentini.
Sia come sia, le foto di Barbie e Ken “divini” hanno fatto il giro della rete lasciando tutti a bocca aperta.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn