Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Da oggi potete dire basta ai biscotti che si rompono nel latte o nel tè!
formats

Da oggi potete dire basta ai biscotti che si rompono nel latte o nel tè!

Pubblicato il 13/10/2014 in Fai, Usi

E’ uno di quei piccoli inconvenienti mattutini davvero fastidiosi, soprattutto se si è molto assonnati e si vuole solo gustare una golosa colazione a base di latte (o tè) e biscotti.
Eh già, perché il tanto agognato frollino, una volta tuffato nel latte, si imbeve e si rompe con inaspettata rapidità tanto che, in meno che non si dica, ve lo ritrovate spezzettato sul fondo della tazza prima ancora di aver finito di sbadigliare!
Ebbene, trovare la soluzione a un problema tanto piccolo non era difficile, ma nessuno ci aveva mai pensato prima di Andrew Tinsley, quarantanovenne britannico e padre di due figli (e quindi probabilmente abituato a vedere tanti biscotti frantumati nel latte). Tinsley ha avuto la brillante ma allo stesso tempo banale idea di inventare un prodotto che risolva il problema definitivamente.
Si tratta di una retina, non molto diversa a una bustina di tè aperta da un lato, in cui inserire il biscotto prima di inzupparlo. I pezzi del biscotto frantumato vengono così trattenuti dalla bustina che oltretutto è fatta di nylon e quindi riutilizzabile più volte.

bustina salva-biscotti 1
Tinsley ha dichiarato: “L’idea mi è venuta dopo un abbondante pasto con la mia famiglia, dove alla fine eravamo tutti seduti a bere tè ed inzuppare biscotti. Mio fratello aveva bevuto un po’ troppo, e continuava a tenere i biscotti un po’ troppo a lungo nel tè, e continuavano a romperglisi. Abbiamo tutti scherzato che sarebbe stato il caso che qualcuno inventasse qualcosa per raccogliere i biscotti spezzati. Mi sono messo a pensare. Ho sempre avuto spirito di iniziativa e alla fine sono arrivato a ideare questo sacchettino”.
L’inventore britannico ha inoltre detto: “Chiunque ha inzuppato un biscotto nel tè capisce il problema e quale è lo scopo del prodotto. E’ una soluzione britannica ad un problema britannico”. Su questo non siamo molto d’accordo, provate a entrare nella cucina di una qualsiasi famiglia italiana di prima mattina!!!!
Certo, il sacchettino magico non sarà ricordato tre le invenzioni del secolo, ma forse aiuterà a gustare meglio il sacrosanto frollino inzuppato!

bustina salva-biscotti 2

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn