Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Euro 2012 – La rabbia per un gol subito fa lanciare… la tv!
formats

Euro 2012 – La rabbia per un gol subito fa lanciare… la tv!

Pubblicato il 14/06/2012 in Fai

La notizia è stata diffusa mercoledì 13 giugno e si riferisce alla partita Polonia – Russia giocatasi il giorno prima finita 1 a 1.
Una partita già in partenza molto a rischio violenza per la storica rivalità tra le due tifoserie. Se ricordiamo brevemente la storia, gran parte della Polonia fu sotto il dominio della Russia dalla fine del Settecento fino alla fine della prima guerra mondiale (circa 130 anni!), poi all’epoca della seconda guerra mondiale Germania nazista e Unione Sovietica si spartirono la Polonia. Entrambi gli stati si resero protagonisti di azioni violente contro la Polonia: la strage più famosa è quella compiuta dai sovietici a Katyn. Infine, finita la guerra molti territori polacchi furono ceduti a Stalin e la Polonia divenne una Repubbblica “satellite” di Mosca subendo una dittatura comunista fino a Solidarnosc e alla caduta del muro di Berlino.
Insomma facile capire il risentimento tra i due popoli. La partita infatti è stata calda prima di cominciare con scontri tra ultrà delle due tifoserie e cariche della polizia per le strade di Varsavia.
Ma il picco della rabbia l’ha toccato un tifoso polacco dal carattere evidentemente “infiammabile” che ha sfogato il suo odio “in privato”.
Il tifoso in questione è infatti finito in galera per aver lanciato il suo televisore dalla sua finestra del terzo piano dopo il gol di vantaggio della Russia. Il fatto è successo nella cittadina di Sosnowiec a circa 80 km a nord da Cracovia. L’uomo di 46 anni ha scagliato il suo televisore subito dopo il gol del russo Dzagoev. L’apparecchio è finito in giardino ed è esploso. I vicini, spaventati, hanno chiamato la polizia che ha arrestato il tifoso che così, beffa delle beffe, si è anche perso il pareggio della Polonia.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn