Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Rock that Cock: l’app che permette di aggiungere peni alle foto!
formats

Rock that Cock: l’app che permette di aggiungere peni alle foto!

Pubblicato il 24/06/2014 in Fai, Usi

Il meraviglioso universo delle app si arricchisce di una “chicca”, sta infatti per arrivare l’applicazione che (udite, udite) permette di modificare le proprie foto aggiungendovi peni di ogni forma e dimensione.
Avete capito bene, è tutto vero. L’app sarà a breve negli store online di Apple e Android.
Le sue creatrici sono due giovani donne, Lauren Brenner e Stephanie Pool, entrambe di Los Angeles, che hanno inventato questa app per fare un passo avanti rispetto alla vecchia consuetudine dei disegnini dei peni aggiunti qua e là (chi non ricorda ad esempio le pareti dei bagni della scuola costellate di membri più o meno stilizzati?).
L’applicazione ha un nome esplicito, “Rock that Cock”, e permetterà con pochi passi di creare foto fantasiosamente ritoccate.
La cosa interessante è che parte del ricavato delle vendite verrà donato alla lotta contro i tumori alla prostata.
Con questa app a ognuno sarà possibile scatenare la propria fantasia, nel video promozionale che pubblichiamo subito sotto la notizia si mostrano diversi esempi di come posizionare i vostri “membri” come quello del pene che indossa un anello di fidanzamento, utile a fare una proposta di matrimonio originale (anche se un po’ spinta). Ma c’è di più, i signori uomini più esibizionisti avranno la possibilità di caricare le foto dei propri peni e di salvarle nella memoria dell’applicazione, per tenerle pronte… all’uso.
Chiarissime le parole di una delle due creatrici, Lauren Brenner: “Abbiamo creato questa applicazione perché ci siamo accorte che il mondo della tecnologia si sta evolvendo sempre di più, mentre i vecchi disegnini dei peni sono rimasti sempre uguali nel tempo. D’ora in poi vi prometto che cambieremo il modo di vedere i peni disegnati, renderemo tutto molto divertente”.
L’app uscirà nei primi giorni di luglio. Signori (e signore) siete avvisati…

Rock that Cock

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn