Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Essere pagati (tanto) per divertirsi il più possibile!
formats

Essere pagati (tanto) per divertirsi il più possibile!

Pubblicato il 30/04/2014 in Fai

Solitamente per fare una bella vacanza e divertirsi bisogna pagare (e in certi casi anche parecchio, soprattutto per andare in luoghi da sogno). Ma per qualcuno è successo esattamente il contrario.
Il giovane californiano Andrew Smith ha ricevuto il titolo di “chief funster” del Nuovo Galles del Sud in Australia: il suo compito è andare in giro per l’Australia per sei mesi e… divertirsi più che può!
Il ragazzo (che dire fortunato è dire poco) dovrà “testare” luoghi d’intrattenimento e promuoverli.
Andrew ha ottenuto questo che è davvero un lavoro da sogno vincendo un concorso la cui finalità era quella di promuovere la regione australiana come meta turistica ideale.
In particolare, la “sfida” che il giovane sta affrontando è quella di collezionare almeno 802.000 momenti divertenti in sei mesi, praticamente uno ogni 2 km della regione.
La singolare sfida è iniziata a dicembre e al momento Andrew ha superato la metà dei momenti divertenti. Tra questi, si è lanciato col paracadute, ha provato uno scivolo d’acqua di 91 metri, è stato inseguito da un maiale gigante al Tamworth Country Music Festival, ha partecipato a uno dei più grandi raduni di fans di Elvis Presley, ha guidato le migliori auto di Formula 1, ha fatto gite con i migliori skateboarder del mondo.
Tutto ciò visitando alcuni dei luoghi più belli del pianeta.
Il giovane ha dichiarato: “La mia agenda è riempita di grandi eventi e viaggi fino a giugno. La difficoltà non è trovare le cose divertenti da fare, ma riuscire a infilare tutto in sei mesi”!.
Eh già, che problema!
Guardate la sua faccia, come è… preocupata!

Andrew Smith sorridente
Andrew Smith 1

Andrew Smith 2

Andrew Smith 3

Andrew Smith 4

Andrew Smith 5

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn