Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai A un uomo viene vietato l’ingresso al campionato di freccette perché “somiglia troppo a Gesù”
formats

A un uomo viene vietato l’ingresso al campionato di freccette perché “somiglia troppo a Gesù”

Pubblicato il 15/01/2014 in Fai

E’ successo davvero in Inghilterra, non è uno scherzo! Il tale si chiama Nathan Grindal e per la seconda volta gli è stato negato l’ingresso al Campionato di freccette a Minehead nel Somerset.  Il motivo? Secondo gli organizzatori dell’evento, l’uomo che porta barba e lunghi capelli lisci, somiglia troppo alla tradizionale immagine di Gesù. Questa cosa potrebbe creare problemi di ordine pubblico.
Non è la prima volta che succede, lo scorso anno Nathan è stato buttato fuori dopo che un gruppo di spettatori che lo aveva notato aveva intonato il canto “Gesù”, a quel punto l’uomo era stato allontanato per evitare che i cori distraessero i concorrenti della gara. Per evitare problemi, quest’anno gli è stato direttamente vietato l’ingresso. Queste le parole di commento di Grindal: “Mi sono sentito piuttosto minacciato. Il responsabile della sicurezza mi ha detto che non mi avrebbero fatto entrare, perché non volevano che si ripetesse la situazione dell’anno scorso. Non è colpa mia se qualcuno pensa che somiglio a Gesù. Non sto cercando di somigliare a Gesù, non sono neanche religioso. Sono solo un tipo qualunque. Non ho fatto nulla di male”.
C’è di più. Da vero appassionato, Nathan aveva comprato i biglietti con grande anticipo e nessuno gli aveva parlato dei problemi. Solo quando il giorno dell’evento è andato a ritirarli ha saputo che non gli avrebbero consentito di entrare. La cosa ha naturalmente fatto arrabbiare Grindal soprattutto perché lui abita nell’Oxforshire a 225 km di distanza da Minehead dove si tiene il campionato e ora vorrebbe un risarcimento per l’inutile viaggio e per la giornata di lavoro persa.
Comunque sia, eccolo qui sotto il novello Messia inglese!

Nathan Grindal 1

Nathan Grindal 2

Nathan Grindal 3

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn