Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Un padre manda i giocattoli dei figli nello spazio!
formats

Un padre manda i giocattoli dei figli nello spazio!

Pubblicato il 16/09/2013 in Fai

Cosa non si fa per esaudire i desideri dei figli! Ma forse questa volta si è esagerato davvero.
Il desiderio risale allo scorso dicembre quando i figli di Nicholas L. hanno espresso il desiderio di mandare (chissà perché) i propri giocattoli preferiti nello spazio. Detto fatto, il padre senza battere ciglio, ha risposto di si e poi ha subito iniziato a pensare al modo di esaudire questo bizzarro desiderio dei suoi figli.
Ovviamente sulle prime l’uomo non aveva la minima idea di come fare ma, dopo tante ricerche ha redatto una lista delle attrezzature necessarie per far volare i giocattoli nello spazio. Ecco cosa ha fatto: ha ordinato un pallone meteorologico da un negozio dell’esercito degli Stati Uniti  e poi si è fatto mandare da Hong Kong un paracadute e un navigatore satellitare. Inoltre ha pensato che serviva anche qualcosa per dimostrare ai propri figli che i loro giocattoli erano davvero nello spazio. E così ha installato due telecamere impermeabili GoPro per registrare tutto il viaggio.
Ed ecco tutto pronto: in una giornata di luglio, Nicholas e la sua famiglia hanno gonfiato il pallone con una miscela speciale di elio e aria, l’hanno attaccato a un carrello speciale con dentro un pupazzo di Hello Kitty e uno di Bad Piggy di Angry Birds. Poi hanno attaccato i giocattoli a una batteria esterna e li hanno fatti decollare dalle campagne dell’Ain in Francia. I due pupazzetti hanno volato fino a 20.000 metri sopra livello del mare, poi sono scesi atterrando a 50 km di distanza da dove erano partiti. E’ successo però che, durante il viaggio, i navigatori satellitari sono stati danneggiati a causa delle temperature dell’alta quota e non sono riusciti più a indicare le giuste coordinate. Solo dopo aver guidato per circa 300 km la famiglia è riuscita a recuperare i giocattoli che erano atterrati in un campo di grano.
Il commento a questa “impresa” sorge spontaneo: ma come… diavolo sarà venuto in mente ai bambini in questione un desiderio così?
Guardate il video, spettacolare volo!

Giocattoli nello spazio

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn