Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai L’hotel che vi fa dormire come i senzatetto!
formats

L’hotel che vi fa dormire come i senzatetto!

Pubblicato il 29/08/2013 in Fai, Usi

Per la serie strani hotel, questo non poteva mancare. Si chiama Faktum Hotel il curioso “albergo” (le virgolette sono d’obbligo) di Göteborg, seconda città più grande della Svezia. Per soli 10 dollari si può scegliere tra 10 differenti luoghi dove è possibile passare la notte: sotto un ponte, in un bosco, in un edificio abbandonato, sulla classica panchina, su un campo da calcio. Tutti i posti letto sono rigorosamente all’addiaccio.
Spetta al cliente decidere se dormire nel posto in questione o accontentarsi di visitarlo soltanto (sempre a pagamento però).
Ma perché questa strana iniziativa? Göteborg conta un numero molto elevato di senzatetto e proprio per loro è nata questa campagna di sensibilizzazione. E’ un modo intelligente per sostenere la rivista omonima “Faktum” che cerca di dare attenzione alle tematiche dell’isolamento e dell’emarginazione. Inoltre “Faktum” offre un’occupazione ai senzatetto assumendoli come venditori del giornale.
Comunque se volete dormire in un alloggio di fortuna a Göteborg potete andare sul sito dell’hotel e prenotare il vostro posto. Se invece non siete così adattabili, non dovrete dormirci davvero ma comunque avrete aiutato una rivista che si occupa dei più deboli.
Insomma, pensateci bene prima di pagare per dormire… come un barbone!
Eccovi una galleria dei luoghi “ameni” dove è possibile passare la notte…

Faktum Hotel 1

Faktum Hotel 2

Faktum Hotel 3

Faktum Hotel 4

Faktum Hotel 5

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn