Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Facebook Twitter YouTube RSS
Home Fai Il massaggio con i serpenti: l’ultima frontiera del benessere!
formats

Il massaggio con i serpenti: l’ultima frontiera del benessere!

Pubblicato il 17/01/2013 in Fai

Volete provare una sensazione di piacere “strisciante” per tutto il corpo? Ecco l’ultima frontiera del benessere: ecco a voi il massaggio con… i serpenti! Si, avete capito bene: dite addio alle abili mani del massaggiatore e date il benvenuto alle spire! Il vostro piacere verrà da serpenti striscianti sul vostro corpo!
Ebbene si, cospargere di rettili di varie dimensioni il corpo nudo del paziente permetterebbe (permetteteci il condizionale) di provare sensazioni piacevoli, di sciogliere i muscoli e di avere una temperatura del corpo ottimale dovuta allo scambio di calore tra il corpo umano e quello dei serpenti.
L’invenzione viene da Israele, si chiama “Snake Therapy”  o “Snake Massage” ed è l’ultima frontiera del benessere inventata da Ada Barak, proprietaria di una beauty farm che ha notato con sorpresa come far maneggiare serpenti ai suoi amici (ma che amici ha la tipa?) li rilassasse dalle tensioni. Da qui l’idea di lanciare il business dei massaggi che a quanto pare ha avuto successo. La moda è arrivata a Mosca dove è diventata una tendenza costosa e per pochi “privilegiati”.
La terapia funziona così: la pressione che i serpenti esercitano muovendosi su tutto il corpo e in particolare sulla schiena, scioglie i muscoli e dona una sensazione di benessere. I serpenti che vengono usati sono di diverse specie perché alle diverse dimensioni corrispondono usi diversi. Per esempio il Corn Snake del Massachusetts è indicato per un massaggio leggero mentre il King Snake della California viene usato per i massaggi più intensi.
Che dire? Evidentemente il ribrezzo istintivo che molti di noi nutrono per i serpenti è in qualche modo superabile. E ormai non c’è più limite ai mezzi usati per raggiungere il miraggio del “benessere”!
Se non avete paura di rettili dalla pelle squamosa che strisciano tra le vostre orecchie e si insinuano tra i vostri capelli, accomodatevi e provate a… rilassarvi! E non dimenticate la carta di credito, il trattamento non  è neanche tanto economico!

Massaggio con i serpenti 1

Massaggio con i serpenti 2

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn